30 Gennaio Gen 2015 2329 2 years ago

Apertura “a tutto gas” con la presentazione del 18° Gaerne Mountain Bike Trophy

Marco Melandri, partito dal Bmx per arrivare all’Aprilia, ha provato sulla Mtb il percorso della gara inaugurale degli Internazionali d’Italia Series 2015

Gaerne Melandri2

Maser (TV) (30/1) - Cortesia, cuore, energia, tanta energia, sono queste le sensazioni che si percepiscono dal campione Marco Melandri che stamattina, con disponibilità e amicizia, ha indossato la divisa da biker e pedalato sul percorso del 18° Gaerne Mtb Trophy (foto di Alessandro Biliani).

Alla conferenza stampa, che si è svolta a seguire presso l’azienda Gaerne, Marco ha dichiarato: “Collaboro con Gaerne da due anni e mi piace il clima familiare e di partecipazione nello sviluppo dei prodotti. Mi trovo molto bene anche con le scarpe da bici. La mia carriera sportiva è iniziata proprio con una bici da Bmx. Una buona parte del mio allenamento si svolge in bici, amo molto stare all’aria aperta e pedalare sulle mie colline. Percorro circa 4000 km all'anno e preferisco la bici da strada perché è più rilassante e la pedalata più continua. Ho partecipato a qualche edizione della Nove Colli, ma ora non posso più farlo per ragioni di contratto. Nel tempo ha conosciuto e avuto rapporti di amicizia con ciclisti come Pantani, Nibali e ora Pozzato. Quando posso vado volentieri a vedere alcune tappe del Giro e la Milano Sanremo. Sono orgoglioso di ritornare su una moto italiana, l’Aprilia, anche se non sarà facile. La casa di Noale ha anticipato di un anno e penso ci sia molta strada da fare per mettersi alla pari con gli altri team, sono però molto fiducioso”.

Molte le autorità intervenute tra cui il presidente della Provincia Leonardo Muraro che si è complimentato con il patron della Gaerne, Ernesto Gazzola perché è un imprenditore che ha sempre creduto nello sport. Si è poi complimentato anche con gli organizzatori del Mtb Club Gaerne perché l’evento organizzato è uno dei fiori all'occhiello della provincia di Treviso e un'occasione per promuovere il territorio.
Presente anche Daniele De Zen, sindaco di Maser che ha espresso apprezzamenti per l'impegno della Gaerne e del team diretto da Mauro De Bortoli, composto da grandi appassionati molto volenterosi.

L'Amministrazione ha contribuito alla realizzazione del campo scuola mettendo a disposizione il terreno che sarà utilizzato dal Mtb Club Gaerne per avvicinare i giovani alla mountain bike. Il presidente, Mauro De Bortoli, ha espresso la sua fiducia nel continuare ad organizzazione l’evento anche grazie ai successi ottenuti nelle passate edizioni.

Presenti anche Paolo Garniga, responsabile settore fuoristrada Fci, Renato Riedmuller, consigliere Fci, Luciano Martellozzo, segretario regionale Mtb Fci, Claudia Benedos, vicesindaco di Maser e il campione di casa Marco Bui.

A chiudere gli interventi è stato un emozionato Ernesto Gazzola: “Sì! Sono sempre commosso nell'avere vicino a me grandi campioni come Marco Melandri. E' una della gratificazioni che mi ripaga di più di 50 anni di impegno nell'azienda”.

Alla fine Marco ha autografato la nuova divisa del Mtb Club Gaerne e ha ricevuto un paio di scarpe G-Syncro personalizzate con il suo numero di gara, il 33, e la sua mascotte, il riccio.

A Maser i motori sono accesi e il 14-15 marzo apriranno il gas!