24 Luglio Lug 2015 1831 2 years ago

EUROPEI TRIALS: Bertola sfiora la finale Elite 20”

Lo scoppio di una gomma penalizza l’azzurro – Buone prove di Patrizi, Povolo e Policante

Trial Azzurrialpago Copia

Chies d’Alpago (24/7) – Originario della Valtellina, classe 1994, Alessandro Bertola (A.S.D. Valtellina Bike Trial) è il migliore degli azzurri in questo EuropeoTrial Elite 20”. Ha chiuso undicesimo con 46 punti e 10 di penalità. Sulle cinque zone (ogni zona ripetuta tre volte), caratterizzate da ostacoli sia in cemento che in tronchi d’alberi, decisamente spettacolari ma di difficile interpretazione, l’azzurro ha realizzato una buona performance fino a quando un problema meccanico (è scoppiata una gomma) ha rallentato la sua gara. Per il tempo perso, prezioso in questa disciplina, all’azzurro sono stati inflitti 10 punti di penalità che gli hanno compromesso la gara escludendolo dall’accesso alla finale.

“Le difficoltà ci sono state, ma ancor più difficile sono stati i passaggi tecnici – dice Bertola –. Ci ho messo tanta attenzione ma i 10 punti di penalità per il tempo perso a causa dello scoppio della gomma hanno compromesso tutta la mia prestazione. C’è un grande rammarico, anche all’italiano ho fatto il quarto posto e sono arrivato qui con l’intenzione di cercare un riscatto. Ma guardo avanti, agli imminenti Mondiali ad Andorra”.

Gli Europei Trial sono stati infatti per gli azzurri del CT Rocchetti, anche lui rammaricato per l’occasione persa da Bertola, propedeutici ai Mondiali perché l’alto livello internazionale nel trial è tutto europeo.

A passare le finale Trial 20” sono il tedesco Raphael Pils (1 con 11 p), lo spagnolo Abel Mustieles, campione europeo in carica, (2° con 14 p), il francese Alex Rudeau (3° con 22 p), lo spagnolo Benito Ros, campione del mondo in carica (4° con 23 p), l’olandese Rick Koekoek (5° con 23 p) e lo svizzero Lucien Leiser (6° con 35 p e 8 penalità). Bertola senza i 10 punti di penalità sarebbe entrato nei sei disputeranno la finale domani, sabato 25 luglio.

Piazzamenti degli altri azzurri: Paolo Patrizi 17° (62 p); Alessio Povolo 18° (67 p); Francesco Policante 19° (75 p).