25 Luglio Lug 2015 1224 2 years ago

EUROPEI XCO: Festa svizzera con Frei e Koller nelle donne jrs

Bronzo alla svedese Jansson - Brillante quarto posto di Martina Berta, Verrando 8^, Seiwald 11^, Barmaverain 20^

Frei Berta

Lamosano di Chies d'Alpago (BL) (25/7) – Erano le grandi favoriti del campionato europeo crosscountry donne juniores e le svizzere non si sono smentite. Doppietta primo-secondo posto con Sina Frei e Nicole Koller. Bronzo alla svedese Ida Jansson. Ai piedi del podio l’azzurrina campionessa italiana Martina Berta, al termine di una gara che l’ha vista sempre inseguire le tre di testa. Bene nel complesso tutta la squadra azzurra, che piazza all’ottavo posto Alessia Verrando, all’undicesimo Greta Seiwald e al ventesimo Eleonore Barmaverain (nella foto il podio e Martina Berta).

Partenza con una leggera pioggia che poi si è trasformata in acquazzone, che ha convinto gli organizzatori ad eliminare una discesa pericolosa. Nel giro di lancio è andata subito al comando la svedese Ida Jansson, vincitrice dell’UCI Junior Series a Montichiari. Subito dietro la svizzera Sina Frei inseguita da un gruppetto con la connazionale Nicole Koller, Martina Berta, la ceca Jana Czeczinkarova e le due tedesche Anna Saier e Antonia Daubermann. La seconda azzurra Greta Seiwald passava in decima posizione.

Dopo mezz'ora di gara alla fine del primo dei tre giri previsti, la situazione al comando cambiava. La Frei sorpassava la svedese mentre il gruppo inseguitore si frazionava. Da sola passava in terza posizione la Koller mentre Martina Berta passava in quarta posizione. Durante il secondo giro Sina Frei aumentava in vantaggio sulla Jansson tallonata dalla Koller, con Berta sempre quarta.

Sina Frei conquistava la medaglia d'oro mentre Nicola Koller sorpassava la svedese Jansson completando la festa svizzera con la medaglia d'argento. Martina Berta chiudeva in quarta posizione, Verrando ottava in forte rimonta, Seiwwald undicesima.

Martina Berta, neo campionessa italiana al primo anno nella categoria, è soddisfatta della sua prestazione: “E’ vero non è una medaglia ma questa prestazione mi ha permesso di diminuire il gap con le prime e darmi la consapevolezza che sono in condizione – dice Martina –. Durante la gara il gap si è anche ridotto a 14” ma è pur vero che la svizzera ne aveva di più, nonostante abbia bucato e perso terreno e tempo. Considero inoltre che ho iniziato ad allenarmi da metà febbraio perché un’altra grande passione è lo sci di fondo. Sono quindi in ritardo come allenamento. Ora guardo ai Mondiali e lo faccio con molta più determinazione e consapevolezza delle mie capacità”

DONNE JUNIORES

1. Sina Frei (Svi) in 1h08’19”

2. Nicole Koller (Svi) 1h09’27”;

3. Ida Jansson (Sve) 1h09’46”;

4. Martina Berta (Ita) 1h11’26”;

8. Alessia Verrando (Ita) 1h14’27”;

11. Greta Seiwald (Ita) 1h15’50”;

20. Eleonore Barmaverain (Ita) 1h21’06”