13 Giugno Giu 2019 1120 4 months ago

Coppa Italia Urban Downhill - A Mondovì successi di Gambirasio e Fuccio

Un contesto unico del suo genere che ha saputo emozionare pubblico e rider arrivati da ogni parte d’Italia per questa seconda edizione del “Trofeo la Funicolare”.

Urban Downhill Mondovi 12

La splendida collina di Mondovì ha ospitato per il secondo anno consecutivo la seconda tappa della Coppa Italia Urban Downhill. Un contesto unico del suo genere che ha saputo emozionare pubblico e rider arrivati da ogni parte d’Italia per questa seconda edizione del “Trofeo la Funicolare”. Il percorso tecnico e divertente, con i suoi 1500 metri di sviluppo e 150 m di dislivello, creato dal team di casa Ready2Ride, organizzatore della gara, ha messo a dura prova i 150 iscritti che hanno potuto usufruire della storica Funicolare di Mondovì per le risalite meccanizzate.

Il percorso è stato rivisto rispetto all’edizione del 2018 con un fantastico tratto sterrato all’interno della zona Cascina Nuova nei pressi dell’Istituto Casati Baracco. Sponde, step up e sessione di Whoops hanno reso ancora più emozionante questa edizione 2019. Dopo 2 combattutissime manche di gara che hanno visto numerosi atleti di livello Nazionale avvincendarsi nelle prime posizioni, a partire dai local Andrea Bruno e Mattia Arduino, la giovane promessa Alessandro Levra ed i fortissimi atleti del Four T Project Francesco Locatelli e Stefano Dolfin ed il vincitore dello scorso anno Carlo Gambirasio.

Alla fine della seconda manche a giudicarsi il Trofeo La Funicolare è per il secondo anno consecutivo Carlo Gambirasio (Trek- Officine Red Bike) che con il tempo di 2’ 01,141” seguito da Alessandro Levra (VTT Arnad) 2’ 02,056” e da Mattia Arduino (A.S. Priero – Bike Busters) a 2’ 04, 128’’. In ambito femminile invece a spuntarla è stata Fuccio Rosaria per il secondo anno consecutivo (Alessi Bici) con il tempo di 2’ 23, 948’’, davanti a Martini Ilaria (SOUL CYCLES) a 2’ 29,751’’ e Pesenti Samanta (Team Zanolini Bike) con il tempo di 2’ 31, 994’’.

Le categorie amatoriali vedono il trionfo del campione Andrea Bruno (Tribe Team) nonostante un guasto meccanico durante la seconda manche seguito da Filippo Bechis (Bisalta Bike ) ed ad un rientrante Alex Costa (Bike Gelas) che fa segnare uno splendito terzo tempo assoluto tra gli amatori dopo mesi di assenza dal mondo gare.

Un ringraziamento particolare va al comitato organizzatore Ready 2 Ride capitanato da Loris Bertolino che per il secondo anno consecutivo è stato in grado di organizzare una manifestazione perfetta ma anche agli sponsor presenti tra i quali Tribe Distribution per aver messo in Palio un fantastico telaio Transition ed ai partners locali come Monte Alpet Bike Village e Viola St.Gree Bike Park.

A questo punto l’attenzione si trasferisce sulla prossima tappa della Coppa Italia Urban che sarà a Varzi il 1 settembre.