25 Giugno Giu 2019 1858 2 months ago

Presentata la «Tre Giorni Comano Dolomiti»

Grandi numeri per l'edizione del debutto

Comano Presentazione

Nel prossimo weekend, da venerdì 28 a domenica 30 giugno, debutterà la «Tre Giorni Comano Dolomiti», la manifestazione di ciclismo giovanile che è nata sulla scia delle tre fortunate edizioni dei Campionati Italiani Esordienti e Allievi delle Terme di Comano e che, stando al numero dei partecipanti raggiunto a 48 ore dalla chiusura delle iscrizioni, lascia pensare a una prima edizione di successo.


Le categorie di riferimento del nuovo evento, presentato nella sede di Trentino Marketing a Trento, saranno le stesse della rassegna tricolore, ma differente sarà la formula, che ha raccolto l’apprezzamento di tecnici ed atleti. In attesa delle starting list definitive, sono già 700 i partecipanti alle tre gare in programma, di cui 200 per la Notturna delle Terme di Comano, che aprirà la Tre Giorni venerdì sera, altrettanti per la CronoBleggio di sabato 29 giugno e circa 300 per le gare in linea del Gran Premio Palafitte di Fiavé di domenica 30 giugno.


L’organizzazione sarà curata dal comitato presieduto da Angelo Zambotti e che vede coinvolte la Società Ciclistica Storo, la Comano Bike e altre realtà locali, supportate per la parte logistica dall’ApT Terme di Comano Dolomiti. «Il successo riscosso dalle tre edizioni dei Campionati Italiani Giovanili ci hanno fatto capire quanto la nostra zona sia stata apprezzata da atleti, tecnici e dai loro familiari. – ha commentato il presidente del C.O. Angelo Zambotti –. Abbiamo visti i ragazzi e le loro famiglie tornare sul nostro territorio e questo ci ha dato un ulteriore stimolo a proporre qualcosa di nuovo, con una formula che sta piacendo».


Al via ci sarà anche la Nazionale tedesca Allieve, che arriverà in Trentino grazie a un progetto di interscambio tra Italia e Germania nato nel 1995, su iniziativa del vicepresidente della Federciclismo tedesca, del veneto Mario Penariol e del presidente della Fci altoatesina Antonio Lazzarotto. «La selezione tedesca sarà presente con sei atlete e quattro accompagnatori» ha spiegato Lazzarotto, che ha visto nella nuova manifestazione delle Giudicarie Esteriori l’evento ideale per la prosecuzione di questo accordo.


La partecipazione sarà numerosa ma anche qualificata, grazie alla presenza di tre atleti che hanno vestito la maglia tricolore alle Terme di Comano nel triennio passato, ovvero il friulano Bryan Olivo, a piemontese Francesca Barale e la marchigiana Eleonora Ciabocco. Assieme a loro ci saranno altri medagliati, quali i trentini Andrea Dalvai e Sara Piffer, la friulana Giorgia Serena, la romagnola Carlotta Cipressi e la toscana Sabrina Ventisette.


La grande e qualificata partecipazione è stata sottolineata anche dalla presidente dell’Apt Terme di Comano Dolomiti Iva Berasi, che ha spiegato come il successo già riscosso dal nuovo evento sia dovuto anche alle «relazioni umane curate e creata dal comitato organizzatore con il mondo del ciclismo giovanile, un patrimonio che rimane sul territorio». A proposito di quelle relazioni, Zambotti ha voluto ricordare l’amico Christian Cigaia, tecnico del Gc Pasiano, mostrando la maglia tricolore – l’ultima assegnata nel trienno degli Italiani delle Terme di Comano - vinta lo scorso anno da Eric Paties Montagner, che gli era stata data in dono dallo stesso Cigaia, scomparso prematuramente due settimane fa.


A ruota è seguito l'intervento del presidente della Federciclismo trentina Dario Broccardo, che ha esaltato le potenzialità della manifestazione in termini di promozione del territorio e il lavoro svolto per creare un sistema organizzativo con un qualificato gruppo di volontari che potesse dare continuità al triennio tricolore, opera alla quale lui stesso ha contribuito.


Al suo intervento, ha fatto seguito il plauso della presidente del Coni trentino Paola Mora e l’analisi dei percorsi del promettente junior trentino della Team Campana Imballaggi Edoardo Zambanini, fresco di prima vittoria stagionale, conquistata domenica scorsa a Castellucchio. «Conosco bene le strade della Tre Giorni, sia perché ho partecipato per due anni ai Campionati Italiani delle Terme di Comano, sia perché le percorro abitualmente in allenamento – ha raccontato Zambanini, quest’anno convocato già due volte con la Nazionale di categoria –. I percorsi sono molto belli, i paesaggi altrettanto. Per un giovane penso sia bello affrontare tre giorni di gare. Un’esperienza da condividere con i compagni e che rimarrà nella memoria di tutti i partecipanti».

Il programma della Tre Giorni

L’apertura della manifestazione spetterà venerdì sera (ore 18.30) alla prima edizione della «Notturna delle Terme di Comano», una prova tipo pista che animerà la centralissima via Cesare Battisti a Ponte Arche, già teatro degli arrivi delle gare tricolori del 2016, 2017 e 2018. La gara sarà riservata a Giovanissimi (G4, G5, G6 maschili e femminili), Allievi, Esordienti maschi e donne e Allieve.


Sabato pomeriggio sarà poi la volta della CronoBleggio, gara contro il tempo già testata nello scorso ottobre e che cadrà a distanza di appena due giorni dal campionato italiano della specialità. «Vista la starting list della CronoBleggio – ha aggiunto Zambotti - nella gara Allieve una maglia tricolore potrebbe sfilare sotto i portici del Borgo di Rango».


Rango, infatti, sarà la suggestiva sede d’arrivo della prova contro il tempo, aperta a Esordienti e Allievi, sia al maschile sia al femminile. La partenza verrà data dal Municipio di Bleggio Superiore a Santa Croce, con un percorso di 5 chilometri, caratterizzato dalla salita di Balbido posta nel tratto finale, per gli Allievi e di 4 chilometri per gli Esordienti, che non affronteranno l’ascesa.


A chiudere il programma della Tre Giorni, domenica 30 giugno, saranno le tre corse in linea del primo Gran Premio Palafitte di Fiavé, riservato ad Allievi, Allieve ed Esordienti donne, ovvero le tre categorie che concorreranno alla vittoria della Tre Giorni. Partenza e arrivo saranno allestiti in piazza San Sebastiano a Fiavé. I primi a montare in sella, alle 9.30, saranno gli Allievi, che percorreranno in parte le strade già teatro delle corse tricolori del triennio passato, per un totale di 65 chilometri di gara. Alle 14.30 toccherà alle esordienti (23,300 chilometri), mentre alle 16 ci sarà lo start della corsa riservata alle Allieve (50,2 chilometri).

In palio la maglia celeste di leader e quella bianca dei giovani

La classifica finale verrà stilata al termine delle tre prove, che assegneranno in egual misura 50 punti al primo classificato, 35 al secondo, 25 al terzo, 18 al quarto, 14 al quinto, 12 al sesto, 10 al settimo, 8 all’ottavo e via a scalare fino al singolo punto assegnato al quindicesimo della graduatoria. In caso di parità nella classifica finale, ai fini dell’assegnazione delle maglie (quella celeste di leader e quella bianca per il miglior “primo anno” di ogni categoria) verrà preso in considerazione il piazzamento nella gara in linea, ricordando che ogni atleta potrà scegliere se iscriversi e partecipare a una o più gare e figurare comunque nella classifica della Tre Giorni.

Agli iscritti un voucher per la Top Dolomites Gran Fondo

In chiusura è stato presentato anche l’accordo con la «Top Dolomites Gran Fondo», che si terrà dal 6 all’8 settembre prossimi sempre sul territorio del Trentino Occidentale, abbraciandolo dalle Dolomiti di Brenta (con partenza e arrivo a Madonna di Campiglio) fino al Lago Garda. A tutti gli iscritti alle gare della «Tre Giorni Comano Dolomiti» verrà consegnato un voucher – comprensivo di ricco pacco gara – valido per prendere parte alla cicloturistica non competitiva prevista per domenica 8 settembre. Assieme a essa ci sarà la Gran Fondo, proposta su un percorso lungo di 135 km e uno medio di 97 km, con la possibilità anche di partecipare a una gara vintage.