1 Luglio Lug 2019 0929 21 days ago

Tricolori Giovanili MTB a Courmayeur

Titoli italiani a Stefano Sacchet, Carlo Bonetto, Sophie Auer, Giulia Challancin, Fabio Bassignana, Matteo Siffredi, Beatrice Temperoni e Valentina Corvi

Podio2 Giovanili

Courmayeur (30/06) - Una domenica caldissima in quel di Courmayeur. Protagonista della giornata il Campionato Italiano Giovanile di Mtb.

La gara delle donne esordienti primo e secondo anno, ha dato il via al Courmayeur MTB event 2019. Due i giri da percorrere per le giovani bikers in un tracciato che da sempre mette a dura prova le abilità tecniche degli atleti, anche di alto livello. In entrambe le categorie, i primi posti sono stati da subito bene definiti, con distacchi importanti. Valentina Corvi (Melavì Focus Bike) vince nella categoria esordiente 2 con un distacco di più di un minuto su Viola Simonini (Valdidendtro Bike Team). Terza, classificata l’atleta dell’ Ucla 1991, Gaia Gasperini.

Tra le esordienti primo anno un’inarrestabile Beatrice Temperoni (ciclistica Bordighera) sale sul gradino più alto del podio, precedendo Bianchi Arianna (Velo Montrirone) e Auer Anna (ASV St Lorenzenzen Rad). 9.30 circa.

Seconda tranche di gare al via: Donne allieve primo e secondo anno. Tre i giri per loro. Sophie Auer (A.s.v. St Lorenenzen Rad) 51:21, Braida Lucrezia (Team Granzon), +25 sec. e Hanno Alexandra (A.s.v St. Lorenzen Rad), +49 sec. Ecco i nomi delle prime tre classificate per la categoria Donne allieve primo anno.

Tra le allieve 2 invece, una grandissima Giulia Challancin, atleta di casa dell’XCO Project domina con 58 secondi di distacco su Noemi Plankensteiner, seconda (A.s.V St Lorenzen Rad) e Sara Corinovis (Focus Xc Italy Team) che chiude in terza posizione aggiudicandosi così la maglia tricolore.

Esordienti primo anno: Gara combattuta per loro. Si aggiudica il titolo di campione italiano 2019 Stefano Sacchet, atleta del Bettini Bike Team. Secondo, a soli 7 secondi, Dubini Morgan (Superbike Bravi Platform Team). In terza posizione l’atleta del Team Alba Orobia Bike ASD, Guercilena Marco.

Seguono gli esordienti secondo anno: Carlo Bonetto, Rostese Rodman, fa il vuoto sia in salita che sul tecnico. Un altro passo il suo rispetto agli inseguitori Donati Davide (A.s.d. Monticelli bike) e Musso Filippo (A.s.d. MTB i Cinghiali) che chiudono rispettivamente secondo e terzo con più di un minuto di distacco dal vincitore.

Primo pomeriggio, Dolonne. E’ il caldo torrido a farla da padrone in questa fase dell’Italiano. Temperature da record, pur essendo a 1216 s.l.m. Ad aggiungersi, la tensione, per la partenza della categoria allievi 1. Una gara combattuta questa a causa del caldo e delle cadute. Doppietta per l’A.s.d. Team Bramati con Fabio Bassignana, neo campione italiano, che precede Edoardo Renna, compagno di squadra, di una trentina di secondi. Terzo gradino del podio per Nicolas Milesi, Mtb Parre, al termine di una buona prestazione.

Ultima gara per questo campionato italiano. Sotto al sole cocente parte la categoria Allievi maschile 2: Una gara dura, caratterizzata dalle cadute, dei problemi fisici e soprattutto dalle temperature elevate. Siffredi Matteo (Rusty Biketeam-Baitieri) centra l’obiettivo in pieno. Portatosi nel gruppo di testa durante i primi due dei quattro giri da percorrere, riesce a guadagnarsi una trentina di secondi preziosi, che gestirà egregiamente per soffiare a Filippo Agostinacchio, atleta valdostano dell’ Xco Project, per molto in rimonta e tra i favoriti, la maglia di campione italiano. Terzo classificato, dopo un’ottima prestazione, il bolzanino del Bike Team Gais ASV, Laner Nils. Si conclude così questa domenica di MTB.

L’ennesima a Dolonne, ai piedi del Monte Bianco. “Una bella domenica di sport, un’occasione per vedere quanto sia alto il livello giovanile. Molti i partenti, più di 600. Siamo molto soddisfatti. Ringraziamo Mirco Celestino per la partecipazione all’evento, tutti i giudici che ci aiutano sempre a tenere il tutto sotto controllo. Poche, fortunatamente le cadute e i problemi tecnici. Facciamo un augurio di pronta guarigione a tutti i ragazzi che hanno avuto problemi fisici durate la gara. Un ringraziamento speciale a tutti gli sponsor, all’Amministrazione Comunale, senza i quali non potremmo organizzare un evento di questa portata. Grazie inoltre a tutti i volontari che come sempre ci sostengono (più di 90 oggi in pista). Ora godiamoci l’estate, per poi pensare all’anno prossimo!” Queste le parole di Sonia Demontis, Rudi Garbolino e Cheraz Claudio, organizzatori e presidente del Vc. Courmayeur Mont Blanc.

Abbinata alla manifestazione nazionale, la gara che ha visto l’assegnazione delle maglie di campione valdostano per le categorie juniores. Vince tra le donne Tormena Gaia (maglia non assegnata a causa della mancanza di almeno 3 valdostane come da regolamento), atleta del G.s Lupi Valle d’Aosta, seguita da Spiga Elisa (A.s.d. la Fenice MTB). Terza Nefelly Mangiaterra (Superbike Bravi Platform Team). Junior maschile: Vittoria con grande distacco, quasi due minuti, per Bocchio Vega Emanuele (Scott Sumin) su Goria Stefano (Magicuneo) e Pietro Scacciaferro. E’ proprio lui, l’atleta dell’Xco Project a guadagnarsi la maglia di campione valdostano.

Ricordiamo a tutti che le foto dell’evento saranno disponibili al link https://evigarbolino.pixieset.com/ o sul sito www.veloclubcourmayeur.it