2 Luglio Lug 2019 0848 2 months ago

iXS European Downhill Cup: doppietta italiana all'Abetone

Successi per Davide Palazzari e Veronika Widmann nella terza prova del circuito che chiude anche la prima parte della stagione della iXS Cup. Successo anche di Samanta Pesenti nella under 19.

Podium Elite Men EDC Abetone 2019

Davide Palazzari e Veronika Widmann vincono all’Abetone la terza prova della iXS European Downhill Cup del 2019. Erano molti anni che non si riscontrava una doppietta italiana in una gara di livello europeo, e ci voleva proprio l’Abetone per far suonare 2 volte l’inno di Mameli al termine di manche di gara realizzate in una giornata caldissima nonostante i 1.400 metri di altitudine. La gara toscana ha chiuso la prima metà della stagione della iXS Cup.

Davide Palazzari e Veronika Widmann sono stati i più veloci sotto il bellissimo sole toscano, che ha prodotto condizioni della pista asciutte e polverose con gli atleti ed i loro mezzi messi a dura prova. Per Widamnn è stata una conferma con classifica fotocopia rispetto alle qualifiche del giorno prima, visto che al secondo posto si è di nuovo issata un’altra italiana, Eleonora Farina staccata di 12".

Palazzari viceversa, ha completamente ribaltato la classifica della qualifica, risalendo dal terzo posto fino a una stupenda vittoria, costruita mantenendo una concentrazione assoluta fino all’ultima curva e costruendo la sua prima vittoria internazionale della carriera che alla luce dei suoi 21 anni si spera possa essere lunga e piena di successi.

Anche in considerazione del fatto che Palazzari si è imposto su una qualificata concorrenza internazionale con l’inglese Harry Molloy staccato di oltre 2 secondi e lo sloveno Luka Berginc subito alle sue spalle.

Nelle categorie minori vittorie per lo sloveno Zak Gomilscek nella Under 19 e per il portoghese Nuno Zuzarte nella under 17 maschile, per l’italiana Samanta Pesenti nella under 19 e per la norvegese Kine Haugom nella under 17 femminile. Grande prestazione anche per il tedesco Benjamin Herold che si è imposto nella categoria master con un tempo di livello assoluto, precedendo l’italiano Fabrizio Dragoni al terzo posto.