21 Luglio Lug 2019 0853 4 months ago

GRAVITALIA: I risultati delle qualifiche

Il tracciato DH2 realizzato dallo staff del San Martino Bike Arena è stato ricavato all’interno del bike park

Gravitalia Qualifiche

Località tutta nuova per il Circuito Nazionale Gravitalia, che a cinque anni di distanza torna nel triveneto. Protagonista è San Martino di Castrozza, il paese trentino immerso nelle Dolomiti ai piedi delle omonime Pale, che grazie alle strutture del bike park San Martino Bike Arena ha ospitato Il secondo round del Circuito Nazionale Gravitalia 2019. Nella giornata odierna si sono svolte le qualifiche, iniziate sotto ad una copiosa pioggia che ha coinvolto le prime categorie, per poi lasciare spazio al sole cosicché il pubblico e i molti appassionati hanno potuto assaporare le emozioni della downhill.

Il tracciato DH2 realizzato dallo staff del San Martino Bike Arena è stato ricavato all’interno del bike park sfruttando tratti di pista esistenti ma non solo, alcuni settori sono infatti stati realizzati appositamente per la gara di questo weekend. Il versante dell’Alpe Tognola si presta particolarmente a questo tipo di attività grazie ad un terreno drenante, caratterizzato da rocce e ghiaia, mentre il sottobosco di abeti è molto versatile nel creare linee sempre nuove. Con una lunghezza di 2.7 km ha permesso agli atleti di potersi sfidare su tempi più lunghi della media, in un tracciato completo sotto tutti i punti di vista: tratti veloci, altri tecnici su radiciaie, curve spondate, saldi e drop. Insomma, una pista che ha richiesto concentrazione, allenamento e studio delle linee.

Davide Palazzari portacolori del team Scoutbike.com ha dominato tra gli agonisti uomini, riuscendo a percorrere la DH2 nel tempo record di 4’29”210 e staccando Loris Revelli del team Cingolani di oltre 2 secondi. Al terzo posto chiude il podio Francesco Colombo, team Scoutbike.com, con il tempo di 4’36”478 precedendo Marco Milivinti e Simone Medici, rispettivamente corridori del team TUB Racing e Kona Bike Center Cimone.

Tra le donne agoniste Alia Marcellini (team After Skull – Rogue Racing) con un ottimo 5’37”129 si è aggiudicata il primo posto in qualifica, precedendo Alessia Missiaggia del team Zanolini Bike, la quale ha accusato un problema al cambio, e Lisa Gava del team 3Stars.

Si aggiudica il primo posto delle donne amatori Giuliana Gollini del team Bike Center Cimone, precedendo Lisa Sovran del 5.1 Bike Team, mentre al terzo posto Martina Soldera corridore del team Acido Lattico.

Per la categoria uomini amatori a primeggiare è il neo campione italiano di categoria Alberto Filisetti del team Guidi - Rosasbike, con il tempo di 4’48”161 precede Alessio Archetti del team T32 Santa Cruz Italia, chiude la top 3 di giornata Paolo Alleva, team Scoutbike.com.

L’appuntamento per le finali è per domani alle ore 13.00 presso la San Martino Bike Arena, Alpe Tognola.