10 Ottobre Ott 2019 0954 6 days ago

GP Giovanile Off Road - La spunta UC Martellago

La formazione veneta ha anticipato di due punti il GC Maerne e Olmo imponendosi nella 22^ edizione del circuito denominato anche Trofeo Bellato e dedicato alla Memoria di Armando Zamprogna.

I PROTAGONISTI PREMIATI

Silvelle di Trebaseleghe (Padova) - L'Unione Ciclistica Martellago, precedendo di due punti il Gruppo Ciclistico Maerne e Olmo, ha vinto la 22^ edizione del Grand Prix Giovanile Off Road-Trofeo Bellato-Memorial Armando Zamprogna articolato in sei prove. La compagine di Martellago, che ha totalizzato 130 punti e ha ottenuto il terzo successo nel Circuito negli ultimi quattro anni, ha preceduto quella di Maerne e Olmo con 128, dopo un lungo e avvincente testa a testa. Quest'ultimo sodalizio si era portato al comando della classifica sin dalle prime tappe ma è stato superato in finale proprio sul filo di lana. Alle loro spalle il Centro Sportivo Libertas Scorzè.

L'ultima prova del Circuito si è svolta proprio a Silvelle di Trebaseleghe (Padova) proprio in casa del promotore del compianto ex patron Armando Zamprogna e dove tra poche settimane si disputeranno i Campionati Europei di Ciclocross. Al termine dell’ultima prova sono stati premiati tutti i mini biker che hanno partecipato ad almeno cinque prove; mentre per quelli che hanno preso parte a tutte hanno ricevuto la medaglia commemorativa creata per l’occasione. Questi gli atleti che hanno partecipato alle sei prove: Enrico Ceron; Noemi Chiatto, Linda Borsetto, Edoardo Tidona; Alex Bonaventura, Giovanni Fossetta; Dario Lazzarini, Enrico Veronese; Matteo Benozzi, Riccardo Beggiato, Carlo Borsetto, Matteo Pozzato; Manuel Ceron, Giacomo Faccioni, Alessandro Longo, Gabriele Veronese, Giovanni Lascatti Busatto e Martina Pozzato. Questi, invece, gli atleti che hanno partecipato ad almeno 5 prove: Carlo Calzavara, Alessandro Aquino, Tommaso Vendramin; Mattia Bandiera, Christian Irianni, Andrea Favaro, Riccardo Scaramuzza; Davide Cervesato, Pierluigi Zero, Federico e Riccardo Rando, Giulio Severoni; Alvise Bonaldo, Andrea Davanzo; Jacopo Vendramin; Filippo Bulegato e Damiano Manzoni.

"Anche questa edizione del Grand Prix Giovanile Off Road-Trofeo Bellato-Memorial Armando Zamprogna si è conclusa positivamente, nonostante la cancellazione della prova che si sarebbe dovuta disputare nella ex base missilistica di Peseggia - ha precisato con soddisfazione Vittorio Scanferlato, curatore del Circuito ed ex consigliere della Federciclismo di Venezia nel tracciare il bilancio - . Sono stati poco meno di 600 gli atleti che hanno partecipato e tra loro oltre 100 nelle fasce di età più piccole che fanno ben sperare per il futuro del ciclismo. Un sentito ringraziamento desidero rivolgere alla Bike&bike Bellato Peseggia, all'EB Studio Consulenze Infortunistica Stradale, al Gruppo Marin e alla Sidi per aver contribuito alla realizzazione dell’iniziativa. Un grazie alle società Libertas, Martellago, Maerne-Olmo e Silvellese che con il Team Bellato hanno organizzato il circuito ma anche un pensiero al nostro amico Armando Zamprogna che è e sarà sempre nei nostri cuori". Un circuito che sin dalla sua nascita ha sempre riscosso ampi consensi e che migliora di anno in anno.

Francesco Coppola

Classifica finale: Martellago punti 130; Maerne-Olmo 128; Libertas Scorzè 87; Dopla Treviso 23; Bike Club 2000 19.