14 Febbraio Feb 2020 1145 5 months ago

Tutto pronto per il Ca'Neva Trophy del 25 aprile

Con questa manifestazione La Roccia Team debutta sul palcoscenico internazionale delle ruote grasse

Xc Crunch Tour 2019 Podio OPEN M Credito Alessandro Billiani

Caneva (Pordenone), 14 febbraio 2020 – Debutto sul palcoscenico internazionale per La Roccia Team, il sodalizio di Caneva (Pordenone) protagonista della mountain bike. Il 25 aprile, infatti, il club presieduto da Stefano Armellin proporrà il Ca' Neva Trophy, evento che raccoglie l'eredità del Xc Crunch Tour e che sarà gara internazionale classe 3 per le categorie Open e Junior e che, in abbinata, proporrà una evento nazionale dedicato ai Master.

«La manifestazione, che organizziamo in collaborazione con la Pro Stevenà e con numerosi volontari, prende il nome dal title sponsor, vale a dire Ca' Neva vini e spumanti» spiega Stefano Armellin «La scorsa primavera abbiamo accolto con piacere la proposta dei titolari Marco e Fabrizio e ci siamo subito messi al lavoro per l'evento 2020. Dopo dieci anni di esperienza, abbiamo deciso di salire di un gradino, partendo dalla base delle gare internazionali. Si tratta di una bella sfida che vuole essere il primo passo di un cammino di crescita. Per farlo, ci siamo confrontati con tanti amici ed esperti: dal gruppo di Treviso Mtb, composto da Alessandro Billiani, Flavio Furlanetto e Giuseppe Fiorito, al direttore di corsa Giuseppe Rossi, al presidente della commissione nazionale Fci del fuoristrada Paolo Garniga».

«Le gare si svolgeranno il 25 aprile sul collaudato tracciato di Stevenà di Caneva, tracciato al quale stiamo apportando alcune leggere modifiche per renderlo più spettacolare e più tecnico, con varianti naturali e con l'inserimento di alcuni ostacoli artificiali» dice ancora Armellin. «Le categorie Master gareggeranno al mattino, mentre Juniores uomini, Open Donne e Open uomini si confronteranno nel pomeriggio».

Oltre che dal presidente Armellin, lo staff organizzativo dell'evento è composto da Andrea Artico, Fabio Dal Cin, Mauro Casagrande, Thomas De Carlo, Daniele Gava, Marco Gava e Denis Armellin.