7 Giugno Giu 2021 1121 7 days ago

Diego Arias e Annabella Stropparo "conquistano" la Conquistadores Cup

una gara di altissimo tasso tecnico, dominata dal duo Giant Polimedical con vittoria di Diego Arias Cuervo sul compagno Leonardo Paez e podio completato da Riccardo Chiarini. Annabella Stropparo si riconferma nella gara femminile, precedendo Chiara Burato e Silvia Scipioni

Conquistadores21 Gara 9

La sesta edizione della Conquistadores Cup va in archivio con un grande successo generale. Molto apprezzato il nuovo percorso Marathon, che ha messo a dura prova gli atleti meno preparati, divertendo comunque tutti i partecipanti. Complessivanente quasi 500 gli atleti al via.

A Porto Azzurro, sulla meravigliosa Isola d'Elba, si è vissuta una grande giornata di sport. Tanti gli atleti di altissimo livello al via, tra i quali spiccava il due volte campione del mondo Leonardo Paez.

Alle 8:30 il lungomare di Porto Azzurro era affollato di bikers, pronti a prendere il via sul nuovo tracciato proposto dall'ASD Longone Bike. Un percorso di 30 km, con 1.100 metri di dislivello per il Classic, da ripetere una seconda volta per il Marathon, molto divertente e panoramico.

Alle 9:00 la partenza, con un tratto di lancio su asfalto per poi rientrare verso la parte alta del paese e immettersi sulla meravigliosa Passeggiata Carmignani. Un lunghissimo serpentone ha caratterizzato la prima parte della gara. Ad imporre fin da subito il ritmo è la coppia della Giant Polimedical, seguiti da Francesco Casagrande e Riccardo Chiarini. Il duo di testa impone un ritmo elevato, riuscendo a scavare un netto divario sugli inseguitori. Paez e Arias fanno gioco di squadra, dandosi cambi regolari, non consentendo nessun tipo di replica agli inseguitori. Al passaggio da Porto Azzurro, iniziando il secondo giro, sono solitari al comando, mentre alle loro spalle è sempre la coppia Chiarini e Casagrande.

Le cose non cambiano nel secondo giro. I due colombiani giungono affiancati sul traguardo, con vittoria assegnata a Diego Arias Cuervo. Per il terzo gradino del podio la lotta si risolve con un piccolo errore di Casagrande che lascia via libera a Chiarini. Il sempreverde "Nando" mantiene comunque la quarta piazza, mentre la top ten è completata da Juri Ragnoli, Martino Tronconi, Francesco Failli, Cristian Cominelli, Giuseppe Panariello e l'olandese, specialista del ciclocross, Gosse Van Der Meer.

Assoluta Marathon maschile

1 Arias Cuervo Diego Alfonso – Giant Polimedical - 02:39:22.143
2 Paez Leon Hector Leonardo - Giant Polimedical - 02:39:22.250
3 Chiarini Riccardo - Torpado-Sudtirol International - 02:42:00.875
4 Casagrande Francesco - Cicli Taddei - 02:43:38.375
5 Ragnoli Juri - Scott Racing Team - 02:45:50.866
6 Tronconi Martino - Wilier 7c Force - 02:47:41.112
7 Failli Francesco - Cicli Taddei - 02:50:45.863
8 Cominelli Cristian - Scott Racing Team - 02:51:43.240
9 Panariello Giuseppe - New Bike 2008 Racing Team - 02:52:46.092
10 Van Der Meer – Gosse West Frisia – 02:53:33.594

Netto dominio anche nella gara femminile, dove a riconfermarsi “regina” è Annabella Stropparo. Nella sua cavalcata solitaria ha prevalso su Chiara Burato e Silvia Scipioni. A completare la top ten femminile sono Eleonora Peroncini, Chiara Mandelli, Virginia Cancellieri, Cecilia Negra, Beatrice Mistretta, Ilaria Pieroni e Beatrice Guerra.

Assoluta Marathon femminile

1 Stropparo Annabella - Team Tek Series 03:14:39.536
2 Burato Chiara - Omap Cicli Andreis - 03:21:43.015
3 Scipioni Silvia - Cicli Taddei - 03:26:47.995
4 Peroncini Eleonora - Bike And Fun Team - 03:41:02.206
5 Mandelli Chiara - Team Spacebikes - 03:45:11.198
6 Cancellieri Virginia - Orbea Factory Team - 03:59:54.394
7 Negra Cecilia - Bike And Fun Team - 04:18:47.845
8 Mistretta Beatrice - New Bike 2008 Racing Team - 04:23:15.011
9 Pieroni Ilaria - Team Bike Pionieri - 04:26:46.064
10 Guerra Beatrice - Baracca Lugo – 04:31:56.801

Sul percorso Classic dominie elbano con vittorie pre Giorgio Coli, seguito da Alessandro Sereni e Daniele Feola, mentre al femminile profeta in patria è stata Margherita Beatrice Oggero su Luisa De Lorenzo Poz e Martina Paladini.

Assoluta Classic maschile

1 Coli Giorgio - Hard Rock Merida - 01:28:17.097
2 Sereni Alessandro - Cicli Taddei - 01:31:53.345
3 Feola Daniele - Elba Bike Scott - 01:32:07.088
4 Gargiani Luca - Cicli Taddei - 01:32:37.836
5 Bonini Marco - Asd Cm2 - 01:32:39.833

Assoluta Classic femminile

1 Oggero Margherita Beatrice - Elba Bike – Scott - 01:51:20.788
2 De Lorenzo Poz Luisa - Team Estebike Zordan - 02:04:50.492
3 Paladini Martina - Giovo Team Torpado - 02:07:01.985
4 Cervini Silvia - Elba Ovest - 02:12:12.472
5 Ferretti Paola - Sportissimo Top Level – 02:13:19.974

La gara era valida come terza tappa del circuito Nazionale Rampitek e prova di apertura dell'MTB Tour Toscana.
Con le premiazioni in piazza Matteotti, definita “Il salotto dell’Isola d’Elba”, si è conclusa la stupenda giornata di sport di Porto Azzurro. Ad indossare l’elmo del conquistadores è stato Diego Alfonso Arias Cuervo, mentre Annabella Stropparo è stata incoronata regina. I due simboli della vittoria saranno contesi aspramente il 2022, nella settima edizione della Conquistadores Cup. All'ASD Longone Bikesono stati fatti unaninamente i complimenti per aver fatto un ulteriore salto di qualità, certi che sapranno migliorarsi ulteriormente.

Credir foto: Aldo Zanardi e Pino Demelas