25 Luglio Lug 2022 1641 17 days ago

Circuito Italiano Trial - A Rieti vince Crescenzi

Nella quinta prova del circuito si impone il campione locale davanti al rientrante Bonalda. Cresce notevolmente anche il livello dell’omologa categoria con le ruote da 26’ dove con un buon margine di punteggi si aggiudica la vittoria l’ascolano Nardinocchi sul campione italiano Allegretti.

  • Podio Master
  • Podio Giovanissimi Verdi
  • Podio Giovanissimi Bianchi
  • Podio Eso
  • Podio Elite 26
  • Podio Allievi
  • Diego1
  • Bonalda1

Rieti 24 luglio 2022: 5^ prova CIT, trofeo Aldo Formichetti - E’ ancora Crescenzi Diego, profeta in patria, a vincere seppur con pochissimi punti sul rientrante Bonalda Marco nella massima categoria (elite 20’) davanti a Castelnuovo Lorenzo e all’allievo Bursi Cristian, che anche questa volta con coraggio si confronta con gli atleti più esperti.

La sfida tra i due leader, durata tutta la competizione, ha visto un parimerito fino all’ultima zona dove, nonostante la rottura del manubrio, l’atleta di casa riesce per soli 20 punti a superare il bergamasco. Entusiasmante e stimolante questa sfida, afferma Diego Crescenzi, che aggiunge valore alla vittoria sul più esperto Marco Bonalda che comunque si ritiene soddisfatto della prestazione, visto il lungo periodo di assenza per il grave infortunio alla mano durante lo stage di preparazione in Spagna a inizio anno.

Cresce notevolmente anche il livello dell’omologa categoria con le ruote da 26’ dove con un buon margine di punteggi si aggiudica la vittoria l’ascolano Nardinocchi sul campione italiano Allegretti, davanti a Bani e Maroni.

Anche nella categoria allievi, un’esaltante prova del campano Dello Rocca Simone gli consente la vittoria sul più esperto Maccianti Mattia, terzo Ambrosini Lorenzo. Da segnalare anche in questa categoria il quarto posto di Magnolio David (esordiente) che si difende benissimo sulle zone di un livello superiore.

Tra gli esordienti ottima prestazione di Bellumè Pietro che vince su Bertoldo Davide e Vindrola Nicolò.

Conferma per Girelli Riccardo che sfruttando anche l’assenza del campione italiano si aggiudica la vittoria nella categoria master, davanti a Pezzei Francesco e Salichovas Renatas.

Numerosissimo il gruppo dei giovanissimi che sui due percorsi a loro dedicati danno vita ad una entusiasmante sfida, sostenuta dal numerosissimo pubblico esaltato anche dalle performance dei mini-trialisti.

Competizione perfettamente organizzata (come ormai siamo soliti vedere in quel di Rieti) dalla famiglia Crescenzi, che oltre ad un’ineccepibile organizzazione a saputo accogliere gli oltre 50 trialisti mettendo in campo una gara altamente performante anche sotto il profilo tecnico adeguando i passaggi, specie nelle categorie superiori, al livello internazionale. Alla spettacolare e nutrita premiazione hanno preso parte, oltre ai due consiglieri regionali Rossetti Fabio e Mazzetta Massimo, anche gli esponenti delle molte associazioni che hanno sostenuto la manifestazioni intitolata allo storico ciclista di Porta d’Arce Aldo Formichetti. L’assessore Fabio Nobili e il responsabile del comune di Rieti Fabio Santoprete hanno infine sottolineato come ormai la realtà di questa struttura sia diventata un centro di riferimento per la città e l’intero territorio.

Soddisfazione anche da parte del C.T. Angelo Rocchetti che ha seguito attentamente gli 8 atleti che la prossima settimana rappresenteranno l’Italia nella competizione in programma a Wadowice in Polonia dove si svolgeranno i Campionati Mondiali Giovanili (UCI TRIALS WORLD YOUTH GAMES) riservati a questa specialità senza nascondere qualche possibilità di podio.