13 Maggio Mag 2024 1022 10 days ago

Alla Costa degli Etruschi Epic vittorie per Peretti e De Cosmo

A Marina di Bibbona (LI) è stato un grande spettacolo, con una giornata meteorologicamente perfetta, un percorso esaltante, in ottime condizioni e un parterre di altissimo livello

Costa Etruschi24 1

Una grande gara la Costa degli Etruschi Epic 2024, competizione Internazionale UCI, inserita nei circuiti Rampitek e Coppa Toscana e Deltos Cup. La storica gara toscana, giunta alla sua 25a edizione, ha visto le vittorie di Claudia Peretti e il bis Gioele De Cosmo.

A Marina di Bibbona (LI) è stato un grande spettacolo, con una giornata meteorologicamente perfetta, un percorso esaltante, in ottime condizioni e un parterre di altissimo livello.

Sono stati oltre 750 gli atleti iscritti. Due i percorsi, il Marathon UCI di 73 km per 2.000 m+ e il Classic di 52 km per 1.200 m+, con il cuore sempre immerso nella meravigliosa Macchia della Magona, un vero paradiso per i bikers.

Tutta la logistica della gara era al Camping Melograni dove, oltre agli alloggi per chi ha voluto usufruirne, erano allestite la segreteria gara, le docce, il pasta party e le premiazioni.

Spostata di poche centinaia di metri la zona partenza arrivo, permettendo una gestione completamente indipendente ed evitando il tratto finale su asfalto.

Alle 9:15 le griglie sono affollate e in prima fila troviamo schierati molti top team al gran completo, con i loro migliori biker, dal due volte campione del mondo, il colombiano Leonardo Paez, con i compagni di team del Soudal LeeCougan di Stefano Gonzi. A contendergli la vittoria gli uomini di Sandro Lazzarin del Torpado Kenda Factory Team, con il campione italiano Diego Rosa a guidare i compagni, tra i quali Jacob Dorigoni e l’estone Peeter Pruus. Anche lo Scott Racing Team di Mario Noris ai nastri di partenza, con Gioele De Cosmo, vincitore nel 2023, affiancato dai compagni. Martino Tronconi con il Team Metallurgica Veneta MTB, ma a lottare ci sono anche gli uomini del KTM Alchemist Powered by Brenta Brakes e il Bottecchia Factory Team con in primis Stefano Valdrighi, già plurivincitore di inizio stagione.

Anche in campo femminile si preannuncia una gara di altissimo livello. Assente, per un impegno nel triathlon, la campionessa italiana Sandra Mairhofer, a difendere i colori del Soudal LeeCougan doveva esseci la campionessa europea Adelheid Morath, fermata purtroppo da un ptoblema fisico. In lotta per la vittoria saranno sicuramente Mara Fumagalli (KTM Alchemist Powered by Brenta Brakes), Claudia Peretti (Olympia Factory Team) e Maria Zarantonello (Metallurgica Veneta MTB).

Ad intervistare i principali atleti gli speakers Flavia Bisaro e Tiziano De Cristoforo.

Alle 9:30 il via del marathon, seguito, dopo 15 minuti, dal Classic.

Partenza con un gruppo compatto, visti i primi 10 km pianeggianti.

Al passaggio da Bibbona, dopo una decina di chilometri, il gruppo è ancora folto, con al comando troviamo Diego Rosa,mentre di va ad affrontare la prima salita.

Sulle prime rampe il gruppo si screma e dopo poco più di 20 chilometri al comando troviamo un gruppo di una ventina di concorrenti, guidato da Diedo Rosa, Lorenzo Samparisi e Filippo Bertone.

Qui inizia la prima vera salita, la Aiaccia.

Allo scollinamento, dopo 23 km di gara, al comando è sempre Diedo Rosa, seguiro da Ole Hem e Peeter Pruus, con a qualche metro Leonardo Paez.

Dopo un breve tratto di discesa su asfalto, la gara imbocca la dura salita che porta a La Sassa, per poi proseguire verso il GPM di Poggio al Pruno. Qui al comando troviamo Leonardo Paez, che ha una decina sìdi secondi di vantaggio su Gioele De Cosmo, poi seguono Pruus e Hem e a guidare il gruppetto successivo e Nicola Taffarel con Stefano Goria.

Arriva purtroppo la notizia di una brutta caduta per Nicolas Samparisi, che inzialmente fa preoccupare, poi fortunatamente risolta senza gravi conseguenze.

Sulle discese successive Paez perde qualche metro e vieni riagganciato da De Cosmo, Hem, Taffarel e Goria. Sono proprio De Cosmo, vincitore nel 2023, e Hem a fare la differenza nel finale, andandosi a giocare la vittoria. L’esplosività dell’atteta dello Scott Racin Team non lascia scampo al Norvegese, che si deve accontentare della seconda posizione.

Arrivo in volata anche per la terza piazza, con Goria che riesce ad avere la meglio su Taffarel.

Leonardo Paez chiude quinto, seguito dal compagno di team Dario Cherchi. A completare la top ten sono Andrin Beeli, Peeter Pruus, Stefano Valdrighi e Lorenzo Trincheri.

Assoluta Marathon maschile

1 Gioele De Cosmo - Scott Racing Team 2:46:59

2 Ole Hem - Metallurgica Veneta Mtb Pro Team 2:47:09

3 Stefano Goria - Mentecorpo Cicli Drigani Pro Team 2:48:20

4 Nicola Taffarel - Metallurgica Veneta Mtb Pro Team 2:48:20

5 Hector Leonardo Paez Leon - Soudal Leecougan International Team 2:48:21

6 Dario Cherchi - Soudal Leecougan International Team 2:48:22

7 Andrin Beeli - Scott Racing Team 2:49:57

8 Peeter Pruus - Torpado Kenda Factory 2:49:58

9 Stefano Valdrighi - Bottecchia Factory Team 2:52:43

10 Lorenzo Trincheri - Scott Racing Team 2:53:25

Gara femminile con netta affermazione di Claudia Peretti.

Nelle battute iniziali viene incalzata da Mara Fumagalli, che perde poi progressivamente terreno per poi ritirarsi. A metà gara in terza posizione è Vittoria Pietrovito, seguita da Maria Zarantonello.

Claudia Peretti si aggiudica così la prestigiosa vittoria, sul secondo gradino del podio sale Maria Zarantonello, che con una buona progressione riesce a raggiungere e distanziare Vittoria Pietrovito, che riesce in ogni caso a chiudere terza.

Assoluta Marathon femminile

1 Claudia Peretti - Olympia Factory Team 3:18:27

2 Maria Zarantonello - Metallurgica Veneta Mtb Pro Team 3:37:28

3 Vittoria Pietrovito - Bike And Fun Team 3:45:37

4 Federica Sesenna - Rf Team 3:46:18

5 Cristiana Lippi - Ciclissimo Bike Team 3:56:18

6 Patrizia Romanello - Torpado Kenda Factory 3:58:36

7 Laura Papi - Team Errepi 4:13:59

8 Elisa Castaldelli - Iema Mtb Team 4:15:29

9 Romina Ciprian - Ki.Co.Sys. Team Friuli 4:18:54

10 Susanna Chaussadis - Team Bike Pionieri 4:20:12

Gli Highlights di IoBike

https://www.youtube.com/watch?v=XvorMA9GQJo

Assoluta Classic maschile

1 Matteo Spinetti - Ciclissimo Bike Team 2:06:29

2 Mattia Contemori - Donkey Bike Sinalunga 2:14:21

3 Claudio Pollini - Ciclissimo Bike Team 2:15:38

4 Riccardo Del Puglia - Scott-Pasquini Stella Azzurra 2:16:15

5 Daniele Pretini - Cicloteam San Ginese 2:16:16

Assoluta Classic femminile

1 Beatrice Mistretta - Bottecchia Factory Team 2:49:12

2 Maryann Huckvale - Bicitime Racing Team 2:52:48

3 Greta Bruguier - Zerozero Team 2:54:29

4 Elisa Nicoli - Bhs Team 3:05:35

5 Chiara Vernaccini - Livorno Team Bike 3:06:31

È stata sicuramente una gara avvincente, che ha offerto spettacolo su un percorso tecnico e divertente, ottimamente preparato. Molto apprezzati i nuovi single track, alcuni dei quali realizzati appositamente per impreziosire la gara.

A Daniele Gronchi e all’MTB Cecina va fatto un plauso per l’ennesimo successo organizzativo.

La Costa degli Etruschi Epic da appuntamento al 2025 per la sua 26a edizione.

Crediti foto Aldo Zanardi