Recepimento normativa UCI Team Relay

Comunicato N. 12 del 3 maggio 2017

A recepimento della modifica UCI del 1° gennaio 2017, si adegua la composizione della Squadra TEAM RELAY per la partecipazione ai Campionati Italiani Team Relay, che prevede l’inserimento della 2^ donna, mantenendo le agevolazioni già previste, per avere più Team possibili al via

 

Cross-Country Team Relay – staffetta a squadre – XCR

 

AGGIORNAMENTO NORME ATTUATIVE 2017:

 

2.1.52                       Nel Campionato Italiano, la partecipazione è consentita alle categorie Agonistiche, Master e Giovanili e si corre sui 5 giri. La squadra Agonisti e/o Master è composta da 4/5 staffettisti della stessa società, nelle squadre può partecipare anche un (1) atleta straniero, se regolarmente tesserato FCI e alle Squadre è concesso di schierare un proprio tesserato, per un secondo giro, però “non consecutivo”.

2.1.53          La composizione della Squadra Agonisti, deve obbligatoriamente prevedere 2 Donne (Elite, Under o Juniores) e sarà completata indifferentemente con Juniores e/o Under 23 e/o Elite, m/f . Alle squadre che schierano al via in prima frazione uno/a Junior, sarà concesso “un bonus” in partenza, pari ad 1’.

La composizione della Squadra Master, deve obbligatoriamente prevedere 1 Donna (ELMW,MW1-2), e sarà completata indifferentemente con Elite Sport e/o Master 1/2/3/4/5/6/7 oltre.

2.1.54          Non e’ aperta la partecipazione a squadre straniere.

2.1.55          L’ufficializzazione della squadra avviene durante le operazioni di verifica tessere; ogni D. S. consegna, su modulistica fornita dall’organizzazione, la lista dei partenti ed il loro ordine.

2.1.56          Si sviluppano, con un chilometraggio minimo di 4 Km ed un massimo di 6 km, in circuito come da RT XCO.

2.1.57          Le zone di partenza ed arrivo devono essere di sufficiente larghezza così da poter predisporre tanti box di cambio, quante sono le squadre in corsa.

2.1.58                    Ogni cambio avviene all’interno del box, identificato dal numero della squadra in corsa.

2.1.59                    La zona d’arrivo deve prevedere un’ampia visibilità per vedere anticipatamente i numeri al cambio.

2.1.60          Le placche numeriche, avranno l’identificazione del team numerico e dello staffettista letterale (Es.: 1A-1B-1C-1D-1E).

2.1.61          Può essere predisposta una sola zona di assistenza tecnica

2.1.62                    La griglia di partenza è a sorteggio e determina, anche, la successione dei box di cambio.

2.1.63                    Tutti gli atleti staffettisti, dovranno concludere il proprio giro, pena la squalifica di tutta la squadra.

2.1.64          L’ordine di partenza è stabilito dal tecnico, che consegna al Collegio di Giuria l’ordine dei propri staffettisti.

2.1.65          Il cambio fra i componenti, della stessa squadra, avviene da fermo, per contatto,  nello spazio assegnato. Qualora il cambio non avvenga nel rispetto delle modalità regolamentari è prevista espulsione dalla corsa della Squadra.

2.1.66          Nella Staffetta Giovanile il percorso deve prevedere un anello (massimo 3 km),  con una percorrenza sul giro, minima di 6’ e massima di 10’, considerando un fondo omogeneo ed asciutto; ogni staffettista compie un unico giro.

2.1.67          La composizione della squadra di staffetta deve prevedere 2 Donne Allieva e/o Esordiente, 1 Esordiente m/f ed altri 2 frazionisti indifferentemente delle categorie Esordienti m/f e/o Allievi m/f. L’ordine di partenza è stabilito dal tecnico che consegna al collegio di Giuria l’ordine dei propri staffettisti.